Il Festival CoolTurale

I Venerdì Piacentini sono oggi la più importante manifestazione culturale e commerciale di Piacenza e una delle più significative in Emilia. La kermesse è l’evento che attrae il maggior numero di turisti, circa il 45% del totale, richiamando oltre 250.000 persone sul territorio. Il festival ha ottenuto un forte riscontro di critica su stampa, web e social. I Venerdì Piacentini sono un festival popolare che avvicina persone di ogni età: bambini, giovani, famiglie, anziani. Il successo della manifestazione è dovuto ad una precisa strategia di marketing e comunicazione a supporto di una direzione artistica attenta a mettere in luce gli artisti locali. La promozione dell’iniziativa è effettuata in gran parte con gli strumenti offerti dal web, a cominciare dal digital advertising. Gli investimenti sono effettuati nel raggio di 100 km da Piacenza e lungo la Via Emilia.

Mappa

Il format originale ideato da Blacklemon, con la direzione artistica di Nicola Bellotti, prevede la suddivisione dei Venerdì Piacentini in una serie di “contenitori verticali” che insieme compongono il “main event”. Il programma si compone di una media di 200 eventi per ogni edizione, tra spettacoli musicali di ogni genere (dalla classica alla musica elettronica e sperimentale), danza, sport, teatro, fumetto, letteratura, arte di strada e giocoleria. Il festival punta a valorizzare gli artisti locali e mette in luce i tesori di Piacenza (con l'apertura straordinaria di musei, luoghi di culto, palazzi e giardini privati). Negli ultimi anni si sono alternati sui palchi di Piacenza oltre 1.200 artisti.

La kermesse si svolge in tutto il centro storico di Piacenza, chiuso al traffico e reso completamente pedonale. Le 4 piazze principali della città e tutte le vie più importanti del borgo antico sono trasformate in un teatro a cielo aperto, con eventi itineranti e spettacoli ad orari alternati. Nel resto della città altri quartieri partecipano al festival con eventi fuori programma sempre più completi ed interessanti. Una manifestazione di questa portata richiede il lavoro e l'impegno di un team con specifiche competenze. La direzione organizzativa, un aspetto chiave dei Venerdì Piacentini, è affidata a Susanna Pasquali che oltre a curare la supervisione generale della manifestazione, coordina dal 2015 tutti i partner che contribuiscono ad arricchire il programma con eventi e spettacoli collaterali. Merita un doveroso ringraziamento anche Bernardo Tacchini che nelle prime 4 edizioni si è occupato del coordinamento logistico e della sicurezza, contribuendo a definire il format.

Le vie del Festival